Presidente Onorario

Presidente Onorario

Prof. Claudio Moffa

Prof. Claudio Moffa

Claudio Moffa è professore ordinario di Storia delle Relazioni Internazionali presso la Facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Teramo, dove insegna Relazioni Internazionali Diritto e Istituzioni dell’Africa e dell’AsiaDopo l’esperienza giovanile in Lotta Continua, fra il 1972 e il 1985 ha lavorato come redattore e collaboratore di varie testate quotidiane e periodiche fra le quali il Corriere della SeraPaese SeraPanorama, il GR Rai. Pur mantenendo collaborazioni con testate come La StampaGR RaiRai News 24AvvenireLa Sicilia, nel 1985 intraprende la carriera universitaria presso l’Università di Teramo come ricercatore di Storia e Istituzioni dei Paesi afroasiatici. Nel 2000 vince il concorso da docente straordinario ottenendo la conferma e il passaggio all’ordinariato alla scadenza del triennio successivo. Si è occupato di problematiche politologiche e etnostoriche, tra le quali le rivoluzioni nell’Africa nera, il fattore etnico nella lunga durata del continente africano, la questione nazionale e le sue trasformazioni dopo la fine della decolonizzazione, le origini storiche e geografiche del sottosviluppo del continente, ha approfondito la questione dell’immigrazione, come Direttore di un Osservatorio intereuropeo-interuniversitario finanziato dalla Commissione Europea, ODEG: 2000-2001, e partecipando come ricercatore e membro del Comitato Scientifico al progetto interregionale e internazionale INTEMIGRA, diretto dalla Regione Abruzzo. Ha analizzato criticamente i miti buonisti della sociologia progressista, con richiami alla categoria marxiana dell’esercito industriale di riserva. Dopo il 2004 si è specializzato anche in Diritto internazionale, ha studiato in particolare il caso del Tribunale penale del Ruanda, paese sulla cui crisi degli anni Novanta ha scritto diversi saggi su AfricaGianoPolitique AfricaineLimesE’ studioso di Enrico Mattei, che reputa una delle più grandi personalità, forse la più grande, dell’Italia repubblicana, sulla cui vicenda ha condotto ricerche preso l’Archivio ENI di Pomezia, trovandovi tra l’altro importanti documenti che costringono a rivedere la storia e la fine del Presidente dell’ENI. Ha collaborato al Dizionario Biografico degli Italiani e al Dizionario Storiografico della Bruno Mondadori, ha fondato e diretto le riviste Quaderni internazionali, dal 1987 al 1990, e La lente di Marx, dal 1994 al 1997. Ha fondato e diretto il Master Enrico Mattei in Vicino e Medio Oriente, con due edizioni, una presso l’università di Teramo e una a Roma sotto l’egida dello IEMASVO, Istituto Enrico Mattei in Vicino e Medio Oriente, nei quali hanno tenuto lezioni docenti autorevoli selezionati con la finalità di conferire al corso la necessaria pluralità di opinioni, tra i quali gli storici Franco Cardini,Guido Salvatore Bono, Antonello Biagini, l’intellettuale israeliano Israel Shamir, l’archeologo Paolo Matthiae, il biblista Gianfranco Ravasi, i giornalisti Samir Al Qaryouti, Ugo Tramballi, Ferdinando Pellegrini, Dan Vittorio Segre, dell’Istituto Mediterraneo di Lugano, i giudici Clementina Forleo e Rosario Priore, e personalità rappresentative del mondo politico e diplomatico come Giulio Andreotti, gli ambasciatori iraniano e siriano e quello israeliano presso la Santa Sede, Mordechay Lewy.

Pubblicazioni:

  • La resistenza palestinese, Roma 1976

  • Etiopia dietro la trincea, Milano, 1978;

  • La rivoluzione etiopica. Testi e documenti, Urbino, 1980;

  • La Libia di Gheddafi, (a cura di), Quaderni internazionali n. 1, Roma, 1986;

  • La questione nazionale dopo la decolonizzazione. Per una rilettura del principio di autodecisione dei popoli, Roma, Quaderni Internazionali, Roma 1988;

  • Il no di Cuba, (a cura di), Quaderni internazionali n. 4, 1990;

  • L’Africa alla periferia della Storia, (premio Cultura Presidenza del Consiglio e primo libro a essere pubblicato all’estero del raggruppamento africanistico italiano), Napoli,1993;

  • L’Afrique à la peripherie de l’histoire, Parigi, 1994;

  • La storiografia africanistica nell’età della decolonizzazione fra vecchi e nuovi miti, Atti del convegno, Facoltà di Scienze Politiche, Università di Teramo, in Trimestre, XXVIII/1-4, 1995;

  • Saggi di Storia Africana, Milano, 1996;

  • L’etnia fra invenzione e realtà, Torino, 1999;

  • Storia dell’Africa, (a cura di), Milano, 1999;

  • Dal Medio Oriente ai Balcani. L’alba di sangue del secolo americano, in La Città del Sole, Napoli, 1999;

  • La favola multietnica. Per una critica della sociologia dell’immigrazione facile, Torino, 2002;

  • 11 settembre. Palestina radice della guerra, Roma, 2002;

  • Msiri e il capitano Bodson. Colonialismo yeke e colonialismo europeo nel Katanga dell’Ottocento, Roma, 2003;

  • Lamerica. Ideologie e realtà dell’immigrazione, Atti del Convegno, (curatela e saggio), Roma, 2004;

  • Enrico Mattei: contro l’arrembaggio al petrolio e al metano, Roma, 2006;

  • L’Africa alla periferia della Storia. Conflittualità interetnica, sviluppo, sottosviluppo, Roma 2006;

  • Dalla guerra di Suez all’attentato a Bascapé: l’ombra di Israele sul caso Mattei, in Eurasia, 2006;

  • (a cura di), La storia imbavagliata, atti del convegno del Master Enrico Mattei in Medio Oriente, Università di Teramo 17-19 aprile, Roma, 2007;

  • INTEMIGRA,Progetti oltre frontiera. L’immigrazione straniera nelle regioni adriatiche(coautore);

  • Enrico Mattei, il coraggio e la Storia, atti del convegno, Roma 2007;

  • Il caso Mattei e il conflitto arabo-israeliano (1961-1962), in Eurasia n 4/2007;

  • La polizia del pensiero, Roma, 2009;

  • Le relazioni fra Italia e Libia, in Dominique Bendo Soupou (a cura di), Il nuovo Mediterraneo. Conflitti e coesistenza pacifica, Torino, 2009;

  • Rompere la gabbia. Sovranità monetaria e rinegoziazione del debito contro la crisi, Bologna, 2013;

  • Moneta, finanza, storia. La crisi economica in una prospettiva storica, 2013.