Teatro Verdi: Imprenditori restituite alla città di Terni un po’ di quello che vi ha dato!

Teatro Verdi: Imprenditori restituite alla città di Terni un po’ di quello che vi ha dato!

Sono rimasto molto colpito da una frase di Diego Della Valle che ha detto di voler restituire all’Italia, con i suoi 25 milioni di euro al Colosseo, un pezzettino di quanto l’Italia ha dato al suo gruppo. Mi sono chiesto se non sia possibile copiare questo modo di pensare anche a Terni, per il teatro Verdi ad esempio. Non sono pochi, nella nostra provincia, gli imprenditori, anche importanti e di fama nazionale, che riescono ad avere una continuità operativa anche grazie ad appalti pubblici che gli vengono concessi dalla PA. Possibile non ci sia un modo per trovare una forma di collaborazione ovvero di sponsorizzazione che consenta di avere subito […]

Dalla storia un augurio al Teatro Verdi affinchè riviva gli antichi fasti

Dalla storia un augurio al Teatro Verdi affinchè riviva gli antichi fasti

L’edificio progettato dall’architetto Luigi Poletti (1792-1869), costruito dal 1840 al 1848, fu inaugurato l’anno successivo. Sabato 28 aprile 1888 al Teatro Comunale, illuminato dall’energia elettrica prodotta dalla Società Industriale della Valnerina dell’ingegner Cassian Bon, che era da poco subentrata alla Segheria Bizzoni come gestore della luce pubblica, fu rappresentata l’opera di Giuseppe Verdi, Aida. Un evento di grande prestigio per la  nostra città,  che poteva tenere testa da questo punto di vista alla Scala  di Milano, dove veniva utilizzato il noto sistema Edison. Nella Guida di Terni da Lanzi e Alterocca nel 1899 si legge che “L’edificio, immaginato quando la città non contava che 10 mila abitanti, è reso ormai […]

Imitare Belluno? Considerazioni propositive sull’esito negativo dei sondaggi nei confronti degli amministratori ternani.

Imitare Belluno? Considerazioni propositive sull’esito negativo dei sondaggi nei confronti degli amministratori ternani.

Il giorno dopo della comunicazione ufficiale del sondaggio che mette al novantesimo posto il gradimento degli elettori ternani rispetto al loro presidente della provincia e leggendo sui giornali notizie come questa https://www.tgcom.mediaset.it/politica/articoli/articolo500330.shtml in cui con ben altro orgoglio e spirito di inziativa, i cittadini Bellunesi esprimono la loro volontà di cambiare regione, stanchi di essere considerati gli ultimi del Veneto, … Verrebbe da porsi il problema, se il futuro della provincia di Terni non possa essere più vicino a Roma che a Perugia? Questo perchè il sopracitato risultato negativo non sarebbe, secondo me, da addebitarsi solo alla poco incisiva azione politica del presidente della provincia e della sua giunta, ma […]

Demagogia sulle tasse (La tassa dei consorzi di bonifica)

Demagogia sulle tasse (La tassa dei consorzi di bonifica)

Ancora demagogia verrebbe da dire, sembra di si, il movimento trasversale contro la tassa dei consorzi di bonifica, uno dei più importanti presidi contro il dissesto idrogeologico e le alluvioni, torna come argomento per aizzare le folle. Nato come tema fondante dei movimenti neoliberisti di ispirazione teocon, fondamentalmente di destra estrema, diventa cavallo di battaglia, a volte unico argomento di propaganda elettorale, di politici (?) provenienti dalla ex sinistra comunista e dalla ex destra. A Terni uno dei paladini di questa propaganda antitassa è il monocorde consigliere comunale Leo Venturi, eletto per la lista civica “Terni oltre”, spesso ben accompagnato in passato dal consigliere comunale Enrico Melasecche, ex consigliere regionale […]