Nel 2010 il Governatore della Banca d’Italia Mario Draghi così fotografava la crisi

Nel 2010 il Governatore della Banca d’Italia Mario Draghi così fotografava la crisi

“Una ripresa dell’economia mondiale è in corso, ma in modo difforme nelle diverse aree”.”Una crescita economica sostenuta è base di benessere, è presupposto della stabilità finanziaria per un paese ad alto debito pubblico come l’Italia, è futuro per i giovani, dignità per gli anziani, il nostro Mezzogiorno ne trarrebbe forza, può esserne traino”, (M. Draghi, 2010).   Così Mario Draghi rappresentava la situazione europea e italiana alla assembleaAIAF – ASSIOM – ATIC Forex del 13/02/2010.

Piano Bilderberg. Crisi artificiali per dominare l’Europa.

Per Sant’Agostino “Una legge ingiusta non è una legge”. Ma come si decide se una legge è giusta o ingiusta? San Tommaso d’Aquino sosteneva che una legge ingiusta è una legge umana che non trova le sue radici nella legge eterna e naturale. La legge che eleva la persona umana è giusta, quella che degrada la persona umana è ingiusta. Io rivendico il mio diritto naturale ad oppormi a leggi ingiuste, con la violenza o con la disobbedienza civile, pregate il cielo che scelga la seconda. {flv}Bilderberg/bilderberg{/flv} Bilderberg

Management pubblico e concorrenza. La liberalizzazione dei servizi.

Management pubblico e concorrenza. La liberalizzazione dei servizi.

Management pubblico e concorrenza. La liberalizzazione dei servizi. (Estratto) I cambiamenti introdotti sullo scacchiere mondiale si sono rapidamente tradotti in una straordinaria riorganizzazione dei mercati e delle amministrazioni del territorio. L’Unione Europea non si è fatta cogliere impreparata, avendo predisposto una legislazione che garantisce la libera circolazione delle merci e delle persone al suo interno, forte anche di una solida, fin troppo, moneta unica. Lo strumento che garantisce questo solido equilibrio, il vincolo di deficit di bilancio degli stati membri, meglio noto come patto di stabilità, ha immediatamente avviato un processo di riorganizzazione delle modalità operative delle Amministrazioni Locali, che oggi non hanno più soltanto funzioni di gestione amministrativa ma […]

La lettera degli economisti contro la manovra e la linea di austerità

La lettera degli economisti contro la manovra e la linea di austerità

LA POLITICA RESTRITTIVA AGGRAVA LA CRISI, ALIMENTA LA SPECULAZIONE E PUO’ CONDURRE ALLA DEFLAGRAZIONE DELLA ZONA EURO. SERVE UNA SVOLTA DI POLITICA ECONOMICA PER SCONGIURARE UNA CADUTA ULTERIORE DEI REDDITI E DELL’OCCUPAZIONE (Da: www.letteradeglieconomisti.it) Ai membri del Governo e del Parlamento Ai rappresentanti italiani presso le Istituzioni dell’Unione europea Ai rappresentanti delle forze politiche e delle parti sociali Ai rappresentanti italiani presso le Istituzioni dell’Unione europea e del SEBC E per opportuna conoscenza al Presidente della Repubblica 14 giugno 2010 (Pubblicata su Il Sole 24 Ore del 16/06/2010)  La gravissima crisi economica globale, e la connessa crisi della zona euro, non si risolveranno attraverso tagli ai salari, alle pensioni, allo […]

CHANNELS OF TRANSMISSION OF THE INTERNATIONAL ECONOMIC CRISIS TO THE PPPs

CHANNELS OF TRANSMISSION OF THE INTERNATIONAL ECONOMIC CRISIS TO THE PPPs

Abstract The collapse of the inter-bank lending market has reduced the global liquidity availible, most banks, expecially those with limited deposit bases, have raised funds even on short maturities. Project finance and PPP lending are competing for scarce regulatory capital allocations with more attractive corporate opportunities. This is placing under pressure the viability of the current PPP model. However, the PPP market has not collapsed, there is only a high degree of selectivity on the side of banks and a general lack of consistency in the terms and conditions required by funders. In this analysis we assume that a PPP is an agreement betwen a governement and one or more […]