Convegno “Scenari geopolitici mediorientali. Venti di guerra?”

Convegno “Scenari geopolitici mediorientali. Venti di guerra?”

18 ottobre 2019, ore 17.00 Caffè letterario BCT – P.zza Della Repubblica 1 – Terni La guerra in Siria, la creazione dell’entità artificiale chiamata ISIS, l’occupazione da parte della Turchia di un territorio straniero, sono solo gli ultimi atti di una tattica economica che ha come unico fine gli interessi strategici, soprattutto petroliferi, di grandi multinazionali.

C’era una volta la Règia Fabbrica d’Armi di Terni, d’Italia.

C’era una volta la Règia Fabbrica d’Armi di Terni, d’Italia.

Gen. B. (RIS) Aldebrano Micheli, 2017 © L’ultimo corso allievi operai si è svolto nel 1985, quando furono assunte 16 unità lavorative, poi il nulla. La fabbrica sta estinguendosi e sta perdendo l’immenso patrimonio di capacità lavorativa, di conoscenza, di esperienza e di nozioni apprese in 142 anni di storia e di lavoro.

Fuori gli abusivi dal Parlamento. Roma 10 ottobre 2017 – una riflessione del Generale A. Micheli

Fuori gli abusivi dal Parlamento. Roma 10 ottobre 2017 – una riflessione del Generale A. Micheli

Dopo il tentativo di sfratto dell’11 settembre scorso il 10 ottobre 2017 scade il termine della diffida presentata dal leader del Movimento Liberazione Italia, Generale dei Carabinieri Antonio Pappalardo, al Parlamento italiano, ritenuto abusivo in seguito alla sentenza n. 1/2014 della Corte Costituzionale. Dopo tanti annunci di rivoluzione vediamo cosa succederà. 😇 Se non scenderà in piazza una folla paragonabile a quella delle proteste islandesi … Intanto l’Italia è sempre più una pura espressione geografica, in mano a gente che non lavora per gli italiani.

Crisi Fabbrica D’Armi di Terni, la risposta del Governo

Crisi Fabbrica D’Armi di Terni, la risposta del Governo

In riferimento a un recente articolo relativo all’ex Règia Fabbrica d’Armi di Terni, nel quale, in risposta a una proposta di interpellanza parlamentare presentata dal nostro centro studi circa le potenzialità della Fabbrica D’Armi, la sua utilità dal punto di vista occupazionale, della produzione di manufatti non necessariamente bellici, di creazione di indotto qualificato, di valido supporto ad indagini balistiche forensi e contribuzione altamente qualificata nel mantenimento del patrimonio storico di armi, nonché di esercizio della funzione calmieratrice del mercato, ecc. cosa risponde il Ministero della Difesa: