Le pseudo scoperte sul caso Moro

Le pseudo scoperte sul caso Moro

(Massimo D’Agostino 2021) Vorrei approfittare di questo spazio che mi viene gentilmente concesso dal gruppo dei Malfattori (N.d.R.  gruppo Facebook creato dal Centro Studi Malfatti[1]) per commentare brevemente tutte le pseudo scoperte sul caso Moro che purtroppo sono costretto a leggere o ascoltare in televisione. Prendete perciò questo mio intervento come lo sfogo di un esperto che viene lasciato a casa a guardarsi la televisione come un pensionato di soli 48 anni. Del resto, perché proprio il sottoscritto dovrebbe occuparsi del caso Moro? E’ la domanda che tutti gli attuali editori dei giornali mi porrebbero a un eventuale colloquio di lavoro, con la classica frase: perché tu, se ne posso […]

Morto Giovani Galloni – ex ministro DC

Morto Giovani Galloni – ex ministro DC

Il 23 aprile se n’è andato Giovanni Galloni, ex ministro della Democrazia Cristiana, una delle sue migliori menti, fu tra i fondatori della corrente di sinistra di quel partito. Il suo esempio ha trasmesso a molti di noi la passione per la politica, l’unica, quella vera, che speriamo tornerà, quella che Luigi Sturzo definiva come “… la più nobile delle arti che si esercita nella amministrazione della cosa pubblica”.

Franco Maria Malfatti e la Terni Rieti

Il 19 gennaio di quell’anno (1970), l’onorevole sabino Franco Maria Malfatti, allora ministro delle partecipazioni statali, conseguì un risultato, uno dei tantissimi, di quelli che i giornali definiscono sensazionali. L’ufficio stampa del ministro annunciò che dopo tutto il lavoro svolto, a vari livelli e cioè con l’impegno e la collaborazione dell’onorevole Filippo Micheli, ternano, e dei membri dei Consigli regionali della programmazione di Lazio ed Umbria, il progetto per definire e finanziare la realizzazione dell’autostrada Civitavecchia-Viterbo-Orte-Terni-Rieti-Torano di Borgorose, era stato condiviso, apprezzato ed approvato. (Da: Il Giornale di Rieti, 21/01/2014, per gentile concessione della Redazione)

DA DE GASPERI A MARTINAZZOLI, DA GRAMSCI A RENZI, L’INVOLUZIONE DELLA SPECIE POLITICA

Mentre assistiamo all’avvento del nuovo che avanza, qualcuno osserva il fenomeno dal punto di vista evoluzionista, qualcun altro ragiona di involuzione della politica, qualcun altro, più disperato, afferma che la politica è assente e che il Parlamento è ormai spossessato di tanta parte del suo potere.