RIMUOVERE IL SOPRINTENDENTE GIZZI. COME ABROGARE LA LEGGE GALASSO SU PRESSIONE DI UNA ASSOCIAZIONE NAZIONALE DI PALAZZINARI.

RIMUOVERE IL SOPRINTENDENTE GIZZI. COME ABROGARE LA LEGGE GALASSO SU PRESSIONE DI UNA ASSOCIAZIONE NAZIONALE DI PALAZZINARI.

E così l’uomo che a Recanati, insieme al Fai, a Italia nostra, al conte Vanni e ad alcuni discendenti di Leopardi, è riuscito a difendere un importante e simbolico tratto di paesaggio, quello del monte Tabor, più noto come il colle dell’Infinito, da una operazione di speculazione edilizia che ne avrebbe stravolto per sempre il tratto, dopo che altri geni della amministrazione della cosa pubblica nel 1998 avevano pensato di farci passare su addirittura un elettrodotto (proprio lì, con tutto un mondo a disposizione), quell’uomo, l’architetto Stefano Gizzi, oggi Soprintendente per i Beni Culturali dell’Umbria, sarebbe un problema per la regione, da rimuovere al più presto. E chi lo chiede? […]

L’accerchiamento dell’Europa. Il ricatto per imporre la firma del famigerato TTIP

L’accerchiamento dell’Europa. Il ricatto per imporre la firma del famigerato TTIP

  … fino a pochi anni fa temevamo l’invasione da parte dei bolscevichi sovietici, che avrebbero potuto abbeverare i loro sacrileghi cavalli cosacchi nelle fontane di Piazza San Pietro, e invece ci siamo trovati destabilizzati come Paese con un colpo di stato bianco, quello di Tangentopoli del 1992, e accerchiati come Unione Europea ad opera di una serie di focolai di guerra accesi ad arte dai nostri ex alleati americani, i cui equipaggiamenti militari fanno bella mostra tra le dotazioni dell’ISIS, la moderna Spectre della peggiore cinematografia yankee. Da quando poco più di un mese fa è stato pubblicato questo articolo dal quotidiano L’Indro, la mia tesi sull’accerchiamento dell’Europa ha […]

“Io non mi dissocio”; il coraggioso articolo di Karim Metref

“Io non mi dissocio”; il coraggioso articolo di Karim Metref

Il blogger torinese Karim Metref ha scritto una interessante risposta a un articolo di Igiaba Scego, “Non in mio nome”, pubblicato su www.Internazionale.it il 7 gennaio 2015, una risposta che ci sentiamo di condividere, perché non vorremmo più essere considerati dei semplici consumatori da allevamento, consumatori di prodotti adulterati secondo gli interessi del profitto, consumatori passivi di informazione da regime dittatoriale, perché non dobbiamo e non possiamo credere che organizzazioni super equipaggiate come ISIS o Boko Haram non abbiano nulla a che fare con gli interessi internazionali delle superpotenze, e non siano da queste finanziati. E attenzione, perché questa mia premessa non esclude che io, pur non essendo razzista, possa […]

Devolvere l’8 per mille a Goldman Sachs. Dio è morto.

Dopo aver seguito, con attenzione, la puntata del 2 marzo 2014 di In Mezz’ora, condotta da Lucia Annunziata, si è aperto davanti ai miei occhi tutto un mondo. L’ospite della puntata, Claudio Costamagna, è uno dei più emblematici rappresentanti viventi della finanziarizzazione dell’economia, un uomo che ha fatto una brillantissima carriera in Goldman Sachs, società nella quale ha ricoperto la prestigiosa carica di presidente della divisione investment banking per l’Europa, Medio Oriente ed Africa. Costamagna è stato torchiato a dovere dalla Annunziata per conoscere il gradimento verso il Governo a guida Renzi, domande alle quali l’ospite non si è assolutamente sottratto, anzi con molta generosità di argomenti ha spiegato come […]