Umberto Terracinni

Umberto Terracinni

  Umberto Terracini nasce a Genova il 27 luglio 1895. Nel 1915 viene arrestato per propaganda contro la guerra. Nel 1919 a Torino, aderisce al partito socialista ed è tra i fondatori dell’Ordine Nuovo insieme a Gramsci e a Togliatti. E’ tra i protagonisti della scissione di Livorno durante il XVII congresso nazionale del PSI (15-21 gennaio 1921), dando vita al Partito Comunista d’Italia.La prima importante riunione dei comunisti (anche se si chiama II Congresso) avviene il 1° marzo 1922. Le conclusioni di questa assise, sono note come le “Tesi di Roma”, e negano qualsiasi ipotesi di collaborazione in funzione antifascista con altre forze socialiste o di democrazia borghese. Obiettivo […]

Giovanni Spadolini

Giovanni Spadolini

  Giovanni Spadolini nasce a Firenze il 21 giugno 1925 in una famiglia borghese, il padre è un apprezzato pittore macchiaiolo amico di Soffici. Nella biblioteca di famiglia a soli dodici anni il giovane Giovanni vede sbocciare il suo più grande amore della sua vita, quello per il libri e per la cultura. Non si può, infatti, concepire la biografia politica di Giovanni Spadolini separatamente dall’azione intellettuale e dalla formazione di un innovativo pensiero personale atto ad inserirsi ed a rilanciare l’ideologia (da lui ritenuta e definita un fiume carsico che riemerge in determinati momentidella Storia d’Italia) laica, liberaldemocratica e radicale del nostro Risorgimento.

G10 di Basilea, verso un nuovo sistema di regolazione dell’economia?

G10 di Basilea, verso un nuovo sistema di regolazione dell’economia?

  (Da: americaoggi.info) Exit strategy, ripresa ad alta disoccupazione, vigilanza bancaria. Questi i temi in cima all’agenda dei governatori del G-10 che tornano a riunirsi, ieri e oggi, alla Banca dei regolamenti internazionali. Un incontro, quello della cittadina svizzera, in rapida successione dopo il board della Banca centrale europea di giovedì e il G-20 di Saint Andrews (Scozia) di sabato, che hanno cominciato a fissare alcuni tasselli del graduale rientro delle misure straordinarie anti-crisi. Nelle stesse ore in cui a Bruxelles il ministro dell’Economia Giulio Tremonti discuterà con i colleghi europei di sostenibilità delle finanze pubbliche. Al primo punto della riunione c’é proprio l’ultimo esame dei conti prima dell’indicazione, che […]