Le camicie rosse che fecero l’impresa

Le camicie rosse che fecero l’impresa

Terni, 14 maggio ore 16,30 – Collescipoli, Facoltà di Economia Convegno: ”ITALIA DEI MILLE – 150° ANNIVERSARIO DELL’IMPRESA“ A cura dall’Ass. Garibaldina P. FAUSTINI. (Segnalazione di Emanuele Pettorossi) L’evento è parte integrante del programma del Maggio Collescipolano organizzato dalla locale Pro Loco.

Monsignor Chiaretti auspica un ricambio generazionale in politica

Monsignor Chiaretti auspica un ricambio generazionale in politica

  L’arcivescovo emerito di Perugia e Città della Pieve, Mons. Giuseppe Chiaretti,  analizza in un articolo pubblicato nel settimanale cattolico umbro La Voce questa settimana la situazione del mondo politico contemporaneo, considerando, con pragmatismo e intelligenza, che si evidenzia la necessità di: “non solo un cambio di marcia, ma anche un ricambio di persone, non tanto e non solo giovani di età e di mentalità, ma giovani perché pieni di coraggio e di responsabilità, di cultura e cultura cristiana, di senso etico e morale, di razionalità, sganciati dalle vecchie logiche di appartenenza e dai residui di ideologie già sepolte che trascinano appresso solo il peggio di sé”.

Scaiola e Ciarrapico – ma roba da seconda Repubblica!!

Scaiola e Ciarrapico – ma roba da seconda Repubblica!!

{flv}Scaiola/Scaiola{/flv} Il senatore del Pdl e imprenditore Giuseppe Ciarrapico e il figlio Tullio risultano indagati dalla Procura di Roma per truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche. L’indagine ruota intorno alla percezione di contributi all’editoria per importi complessivi di circa 20 milioni di euro, dal 2002 al 2007, e per tentativi di ulteriori percezioni relativi all’anno in corso. I fondi sarebbero stati erogati dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento per l’Informazione, in favore delle società editrici Nuova Editoriale Oggi srl e Editoriale Ciociaria Oggi srl.

Che farà Fini quando sarà grande

Che farà Fini quando sarà grande

(Su segnalazione del nostro collaboratore Franco Mazzocchi) “Io e Berlusconi siamo la coppia più bella del mondo”(G. Fini, 26/3/96 – da: https://www.fionline.it/informaz/ribollit/fini.html) …… non è mai stato il delfino di Berlusconi e mai lo sarà e la ragione è semplice: Berlusconi non vuole delfini. Non soltanto perché non se ne fida, ma perché non c’è nessuno come lui nel panorama politico italiano. Lui è un’anomalia assoluta, un fantastico imbonitore, capace di indossare qualunque maschera e di compiere qualunque bassezza che gli convenga. Quando sarà arrivato al culmine del percorso che si è prefisso, non avrà altri pensieri che godersi la felicità d’aver gustato e posseduto tutto: il potere, la ricchezza, […]

Terroni. Tutto quello che è stato fatto perché gli italiani del Sud diventassero “meridionali”

Terroni. Tutto quello che è stato fatto perché gli italiani del Sud diventassero “meridionali”

Alcune pagine da Pino Aprile, Terroni, 2010. (Su segnalazione del nostro collaboratore Vito Zullo.) Io non sapevo che i piemontesi fecero al Sud quello che i nazisti fecero a Marzabotto. Ma tante volte, per anni. E cancellarono per sempre molti paesi, in operazioni “anti-terrorismo”, come i marines in Iraq. Non sapevo che, nelle rappresaglie, si concessero libertà di stupro sulle donne meridionali, come nei Balcani, durante il conflitto etnico; o come i marocchini delle truppe francesi, in Ciociaria, nell’invasione, da Sud, per redimere l’Italia dal fascismo (ogni volta che viene liberato, il Mezzogiorno ci rimette qualcosa). Ignoravo che, in nome dell’Unità nazionale, i fratelli d’Italia ebbero pure diritto di saccheggio […]