Terni. Destinazione area Ex Camuzzi: opportunità di urbanistica partecipata o mistificazione urbanistica?

Terni. Destinazione area Ex Camuzzi: opportunità di urbanistica partecipata o mistificazione urbanistica?

Ancora una volta, senza doverci allontanare dalla nostra città di Terni, emblematico osservatorio del modo di gestire il bene comune e il patrimonio, la nostra collaboratrice Simona Montesi ci propone questo saggio breve sulla opportunità di adottare una prgettazione dell’ambiente urbano condivisa. Simona Montesi, 2015 © “La campagna stampa che da circa un anno e mezzo si occupa della destinazione dell’area ex Camuzzi non riesce a ingannare chi in quella zona vive o lavora. L’assenza di condivisione politica del progetto di riqualificazione urbanistica di tale area, la scarsa diffusione e condivisione di informazioni sulla sua destinazione d’uso, l’assenza di sintonia urbanistica del progetto con il quartiere circostante trasforma l’informazione sul […]

Umbria. L’APPELLO DI RICCI PER RIMUOVERE IL SOPRINTENDENTE GIZZI. QUANDO L’OPPOSIZIONE PERDE L’ENNESIMA OCCASIONE PER FARE L’OPPOSIZIONE (ed evitare di dire stupidaggini).

Umbria. L’APPELLO DI RICCI PER RIMUOVERE IL SOPRINTENDENTE GIZZI. QUANDO L’OPPOSIZIONE PERDE L’ENNESIMA OCCASIONE PER FARE L’OPPOSIZIONE (ed evitare di dire stupidaggini).

… era nell’ordine delle cose che anche una opposizione che tradizionalmente non ha mai fatto opposizione a un bel nulla si accodasse a non ho ancora ben capito quali interessi privati, contro l’interesse collettivo tutelato da Gizzi. Sono abituato ai mutevoli opportunistici umori dei politicanti, non dei veri politici, avendo frequentato l’ambiente della politica per anni. Ciò che mi ha un pochino spiazzato è il ricordo di Ricci che su richiesta del nostro centro studi, in campagna elettorale, ha accettato di di buon grado di girare un video proprio sullo sfondo della passerella Telfer dell’ex elettrochimico di Papigno per perorare la causa della sua conservazione, contro il volere del Comune […]

Privatizzazioni: la più grande truffa di tutti i tempi

Privatizzazioni: la più grande truffa di tutti i tempi

Di Danilo Stentella … Questo quasi monolitico strumento della politica economica italiana fu a un certo punto messo in discussione dal programma del Governo Amato, presentato a novembre 1992, un piano che si centrava specialmente sulla realizzazione di una massiccia campagna di privatizzazione. Iniziò un periodo di privatizzazioni selvagge, discutibili e duramente criticate, qualcuno giunse ad affermare che quelle furono delle vere e proprie svendite, finalizzate alla eliminazione economica del principale competitore di Germania e Francia (N. Galloni, 2011, 2013; C. Moffa, 2013). (Da L’Indro del 8/9/2015)

TISA (Trade In Services Agreement). Il Trattato segreto per la liberalizzazione selvaggia della finanza.

TISA (Trade In Services Agreement). Il Trattato segreto per la liberalizzazione selvaggia della finanza.

Oltre al TTIP, imposto di fatto all’Europa con vari mezzi, non ultimo l’accerchiamento militare, si starebbe preparando un accordo segreto a livello internazionale che punta a smantellare il ruolo dei governi nella finanza e aprire la strada a politiche ultraliberiste. È questo il contenuto delle rivelazioni di Wikileaks, l’organizzazione creata da Julian Assange. Secondo Jane Kelsey, professoressa della facoltà di giurisprudenza dell’Università di Auckland, il TISA sarebbe in grado di determinare le politiche economiche dei maggiori Paesi a capitalismo avanzato evitando qualsiasi discussione in merito nei parlamenti degli Stati interessati.

Terni. La metropolitana di superficie incompiuta dopo 15 anni

Terni. La metropolitana di superficie incompiuta dopo 15 anni

Continua la nostra ricerca nel variegato mondo del malgoverno, ancora nella città di Terni, non per spirito di persecuzione, non potremmo farlo soprattutto per rispetto verso quei tanti amministratori che ogni giorno combattono come e più di noi contro gli interessi di parte e in favore del bene comune, quanto perchè nel capoluogo di provincia in cui si trova la sede del nostro centro studi troviamo tutto ciò che è emblematico di un intero Paese, un po’ cialtrone, abbastanza sporco, con enti locali sempre in deficit di bilancio, senza alcuna difesa contro speculatori e paraculi di ogni livello. Si tratta di una fotografia impietosa che accomuna il nord al sud, […]