Giulio Andreotti

Giulio Andreotti

Giulio Andreotti (nato a Roma il 14 gennaio 1919) è uno dei più conosciuti uomini politici italiani del dopoguerra, scrittore e giornalista, esponente della Democrazia Cristiana.La figura di Andreotti ha di fatto dominato la scena politica italiana della seconda metà del XX secolo: ha ricoperto più volte numerosissimi incarichi di prestigio: è stato sette volte Presidente del Consiglio, otto volte ministro della Difesa, cinque volte ministro degli Esteri, due volte ministro delle Finanze, ministro del Bilancio e ministro dell’Industria, una volta ministro del Tesoro e ministro dell’Interno.È sempre stato presente al Parlamento dal 1945, ed è senatore a vita dal 1991.Nel 2004 la Cassazione ha confermato che Andreotti ha intrattenuto […]

ACLI

ACLI

ACLI – Associazioni Cristiane dei Lavoratori Italiani Le Associazioni Cristiane dei Lavoratori Italiani (ACLI), fondata nel 1945, è una branca autonoma del movimento cattolico. Non è un sindacato ma svolge un’azione presindacale che si prefigge di sostenere in seno alla classe operaia la validità dei principi cristiani per la promozione della classe lavoratrice e per la soluzione della questione sociale. Sotto questo aspetto le ACLI sono venute assumendo, in modo sempre più netto, una funzione di guida dei propri iscritti, indicando ed appoggiando le scelte politiche ed economiche più aderenti alla ispirazione ed alla dottrina sociale cristiana e ritenute, in base a tale dottrina, più idonee a promuovere il progresso […]

De Gasperi: un politico europeo venuto dal futuro

De Gasperi: un politico europeo venuto dal futuro

Di Massimo Liritano Diceva Max Weber: «Tre qualità possono dirsi sommamente decisive per l’uomo politico: passione, senso di responsabilità, lungimiranza. Passione nel senso di Sachlichkeit: dedizione appassionata ad una “causa”. […] Giacché evidentemente non basta la semplice passione, per quanto sinceramente sentita. Essa non crea l’uomo politico se non mettendolo al servizio di una “causa” e quindi facendo della responsabilità, nei confronti appunto di questa causa, la guida determinante dell’azione. Donde la necessità della lungimiranza – attitudine psichica decisiva per l’uomo politico – ossia della capacità di lasciare che la realtà operi su di noi con calma e raccoglimento interiore» (Max Weber, La politica come professione, in Il lavoro intellettuale […]