Brunetta ai precari: questa è la peggiore Italia

Il Ministro Renato Brunetta, relatore alla terza edizione della Giornata Nazionale dell’Innovazione, Roma 14 giugno 2011, piazza Giustiniani, non risponde alla domanda di una rappresentante dei precari della Pubblica Amministrazione e abbandonando stizzito il palco si lascia scappare a voce alta questa infelice, e ignobile, affermazione: “questa è la peggiore Italia” {flv}BrunettaPrecari/BrunettaAiPrecari{/flv}         Il ministro Renato Brunetta sorvola sulla sanatoria che lo fece prof    Francesco Pinto, 19/10/2008. Pubblicato in : Blog, Università (da: https://www.francescopinto.it/it/blog/84.html?task=view)

Terni. Sullo stoccaggio dei rifiuti speciali di Vascigliano nel territorio della prima circoscrizione

Terni. Sullo stoccaggio dei rifiuti speciali di Vascigliano nel territorio della prima circoscrizione

Lettera di Claudio Pace al presidente della prima circoscrizione Terni Est e per conoscienza al Sindaco del Comune di Terni, al Presidente della Provincia di Terni, al Presidente del Consiglio Provinciale di Terni, all’ ARPA, alla Stampa e al Web  OGGETTO: Informazioni da rendere alla popolazione circa l’utilizzo della discarica TKAST sita nel nostro territorio della Circoscrizione Est sulla pericolosità e la modalità di trattamento del materiale tossico prodottosi a seguito dell’incendio della Ecorecuperi del Luglio 2009 a Stroncone  A seguito dalle notizie che pervengano a mezzo stampa circa l’individuazione della discarica dei rifiuti speciali della Thyssen Krupp sito nel territorio della Circoscrizione Terni Est, il sottoscritto consigliere della prima […]

Un Cancro distrugge le piante di Kiwi è allarme tra gli agricoltori

Un Cancro distrugge le piante di Kiwi è allarme tra gli agricoltori

  Nelle campagne del Lazio, Emilia Romagna e anche nel Veneto è allarme per le coltivazioni di Kiwi. Una vera e propria epidemia rischia di far crollare la produzione del frutto in Italia. Si sta diffondendo una batteriosi ( cancro batterico ) il cui termine scientifico “ Pseudomonas syringae “, all’inizio segnalato nel Lazio e poi diffusosi anche nelle altre regioni con coltivazioni del frutto. I produttori sono molto preoccupati per le ingenti perdite e sollecitano misure da parte del Governo.