DA DE GASPERI A MARTINAZZOLI, DA GRAMSCI A RENZI, L’INVOLUZIONE DELLA SPECIE POLITICA

Mentre assistiamo all’avvento del nuovo che avanza, qualcuno osserva il fenomeno dal punto di vista evoluzionista, qualcun altro ragiona di involuzione della politica, qualcun altro, più disperato, afferma che la politica è assente e che il Parlamento è ormai spossessato di tanta parte del suo potere.

E’ scomparso Alberto Provantini

Era nato a Terni il 9 giugno 1941, membro fin da ragazzo della Direzione nazionale della FGCI, fu anche giornalista dell’Unità, oltre che militante del PCI. Il suo percorso politico si è caratterizzato per un rigoroso impegno e una altrettanto rigorosa gavetta, nulla a che fare con l’attuale ambiente dei nominati. Iniziò la sua carriera elettiva come consigliere comunale di Terni, in un percorso fatto di apprezzamento che lo portò dapprima ad essere eletto nella Provincia di Terni, quindi dal 1983 al 1992 ricoprì la responsabilità di deputato. Dopo lo scioglimento del PCI nel 1991 aderì al PDS. Per i suoi avversari politici fu un vero e proprio osso duro, […]

RICHARD KALERGI – UN SOTTILE GENOCIDIO EUROPEO?

Raphael Lemkin, che ha definito il concetto di genocidio, sosteneva che: “… genocidio non significa necessariamente la distruzione immediata di una nazione…esso intende designare un piano coordinato di differenti azioni miranti a distruggere i fondamenti essenziali della vita dei gruppi nazionali. Obiettivi di un piano siffatto sarebbero la disintegrazione delle istituzioni politiche e sociali, della cultura, della lingua, dei sentimenti nazionali, della religione e della vita economica dei gruppi nazionali e la distruzione della sicurezza personale, della libertà, della salute, della dignità e persino delle vite degli individui…non a causa delle loro qualità individuali, ma in quanto membri del gruppo nazionale” (R. Lemkin, 1944).