Le privatizzazioni del Governo Letta. Trucchi vecchi per nuovi maghi

Il Governo Letta si appresta a varare le privatizzazioni di quel che resta di buono delle partecipazioni statali, quindi in tempi di crisi, di bilanci statali in forte passivo, con il rischio di dover ricorrere all’aumento dell’IVA, questo Governo di autentici geni si prepara a vendere il poco che resta degli asset redditizi dello Stato, aggravando ulteriormente per questa via il bilancio pubblico a causa del venir meno di rendite da utili d’esercizio. Il Governo Letta si appresta a mettere sul mercato, oltre a un patrimonio praticamente invendibile in questo momento, fatto di caserme in disuso e altri edifici che non comprerebbe nemmeno un matto, il 4,3% di ENI, il […]

Buona sanità

Buona sanità e cani che mordono blogger non fanno notizia 😉 Di Claudio Pace (www.claudiopace.it) Se un cane morde un blogger, non fa notizia, se un blogger morde un cane … scherzi a parte ieri nel primissimo pomeriggio, essendo passato da casa, come è mia abitudine fare quando vado a casa nell’intervallo di pranzo, ho portato il mio cane a spasso in quel pezzo di verde pubblico di via Trevi  che ho davanti casa. Mai avrei immaginato di vedere uno Staffordshire (più o meno simile) scorrazzare libero e dirigersi minaccioso verso il mio cane, che in breve tempo ha avuto la peggio. Lo stafford si è saldamente attaccato sul suo collo con un morso, […]

Italia, potenza scomoda: dovevamo morire, ecco come

Italia, potenza scomoda: dovevamo morire, ecco come

Di Nino Galloni (Da: https://www.libreidee.org/2013/05/italia-potenza-scomoda-dovevamo-morire-ecco-come/) Il primo colpo storico contro l’Italia lo mette a segno Carlo Azeglio Ciampi, futuro presidente della Repubblica, incalzato dall’allora ministro Beniamino Andreatta, maestro di Enrico Letta e “nonno” della Grande Privatizzazione che ha smantellato l’industria statale italiana, temutissima da Germania e Francia. E’ il 1981: Andreatta propone di sganciare la Banca d’Italia dal Tesoro, e Ciampi esegue. Obiettivo: impedire alla banca centrale di continuare a finanziare lo Stato, come fanno le altre banche centrali sovrane del mondo, a cominciare da quella inglese. Il secondo colpo, quello del ko, arriva otto anno dopo, quando crolla il Muro di muro di Berlino. La Germania si gioca la […]