Presentazione a Roma del libro di Claudio Moffa “La politica mediterranea italiana”

Presentazione a Roma del libro di Claudio Moffa “La politica mediterranea italiana”

Il mio ultimo libro. Verrà presentato a Roma il 29 marzo prossimo, ore 18, presso la libreria Fahrenheit di Campo dei Fiori. Interventi dell’autore e di altri esperti, Danilo Stentella, Antonella Colonna Vilasi, Cristiano Vignali. Seguirà un dibattito: il titolo del libro può sembrare asettico, ma nasconde capitoli e argomenti chiave della nostra politica estera e della storia dello scacchiere mediterraneo. Tags: Casi Mattei e Moro, proarabismo nella politica estera italiana, guerra di Libia del 2011 e sue conseguenze, la questione dei migranti tra dimensione “umanitaria” e l’impatto de fenomeno, sulla disoccupazione e in generale l’economia italiana.

Geppino Micheletti (Michelstaedter), l’eroe di Pola.

Geppino Micheletti (Michelstaedter), l’eroe di Pola.

(Danilo Stentella, 2019) Geppino era nato a Trieste il 18 luglio 1905, si trasferì a Pola con la famiglia nel 1930, dopo aver ottenuto la laurea in medicina a Perugia e la specializzazione in chirurgia a Padova. Il 18 agosto 1946 il dottor Geppino Micheletti stava lavorando presso l’ospedale Santorio Santorio di Pola[1] mentre sulla spiaggia di Vergarolla, si preparava una manifestazione sportiva che contribuiva anche a una parvenza di normalità, la gara di nuoto Coppa Scarioni, organizzata dalla società dei canottieri Pietas Julia. [1] Era costituito dalle sezioni ospedaliere propriamente dette e dal reparto psichiatrico, entrambi riuniti sotto un’unica gestione amministrativa.

Ex gazometro di Terni e Centro Multimediale – Una proposta positiva di riuso

Ex gazometro di Terni e Centro Multimediale – Una proposta positiva di riuso

Nel 2015 il nostro centro studi ha inviato alla Soprintendenza per i Beni Culturali dell’Umbria una istanza di avvio del procedimento per la dichiarazione di interesse e salvaguardia degli edifici storici residui nell’area dell’ex Gazometro di Terni. Dato che da quanto possiamo constatare in campo urbanistico ed edilizio è cambiata l’orchestra ma la musica è rimasta la stessa, elemento che ci induce a ipotizzare che certe politiche nella città di Terni le decidono i palazzinari, o almeno quelli che a questi forniscono le risorse finanziarie per costruire;

Come trasformare il debito nel principale driver della crescita

Come trasformare il debito nel principale driver della crescita

(Benedetto Paolo Onofri e Francesca Onofri Brancali Flammini, © 2018) La crisi che attualmente caratterizza il dibattito politico parlamentare è sostanzialmente incentrata sulla connotazione che il Governo ha voluto imprimere alla politica economica e sociale nel DEF di prossima promulgazione. Il programma giallo verde, unico compromesso possibile tra i due programmi di Centrodestra e del Movimento 5 Stelle, ha fatto sì che sia stata considerata la attuazione della flat tax, la pace fiscale, il superamento della riforma Fornero, il reddito di cittadinanza.